Perdutamente | l’Alzheimer e Paolo Ruffini

  • 14 Febbraio 2022

Il morbo di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale, determinando decadimento fisico e cognitivo, perdita della memoria, della coscienza e della percezione del sé e della realtà.

Paolo Ruffini attraversa l’Italia per intervistare persone affette dalla malattia di Alzheimer e i loro familiari, definiti “seconde vittime” dell’Alzheimer, che si trovano ad affrontare un carico fisico ed emotivo enorme accompagnando i propri cari attraverso il doloroso cammino della malattia.


Dalla malattia di Alzheimer, ad oggi, non è possibile guarire, tuttavia è possibile curarla, nel senso di “prendersi cura” di chi si ama, e l’unica cura possibile è l’amore. Il centro narrativo del documentario non è la malattia, ma le emozioni e i sentimenti che legano i pazienti ai propri cari.

Fondazione Polli Stoppani ha avuto il grande piacere di poter contribuire a questo grande e coraggioso racconto che riguarda noi tutti come esseri umani, come persone. Grazie a Paolo Ruffini, a Ivana Di Biase e a tutto lo staff di Vera Film per aver condiviso questo percorso insieme.

“Perdutamente” sarà in sala per pochi giorni, dal 14 al 17 febbraio, per poi passare a Sky. A Bergamo sarà possibile vederlo lunedì e martedì al Cinema del Borgo e mercoledì al Conca Verde.

Buona visione.


Trailer


Clicca qui per maggiori informazioni su Perdutamente.

Share this Post